Intelligenza artificiale e big data. Siamo sicuri? Chiedilo a Pepper.

I sistemi cognitivi possono essere il vero acceleratore per la digitalizzazione del business e delle imprese stesse.

L’uso delle apparecchiature informatiche in modo pervasivo, non è dimostrazione di

“Essere Digitale”.

Lo sai che per “Essere Digitali”, è necessario integrare il digitale nel processi, nei flussi della Supply chain e facilitare l’interazione con le fuzioni coinvolte nel Sistema ;  per migliorarne efficacia ed efficienza.

Insomma, bisogna capire sempre meglio come migliorare la vita di chi lavora.

In questo, può essere d’estremo aiuto l’uso di sistemi auto cognitivi, e sistemi che usano l’enorme quantità di dati oggi disponibili (big data).

Pensi che usare un computer in  tute le fasi, potrebbe  essere pericoloso?

Poco prima dei  recenti fatti degli attacchi informatici (Wannacry) la fiducia delle imprese nei confronti dei sistemi informatici era molto alta.

La recente indagine svolta su un congruo  campione di PMI Italiane dimostrava che l’attenzione degli imprenditori era volta più all’uso di sistemi digitali per la fase di Sviluppo e vendita,  piuttosto che alla sicurezza informatica.

*Tratto da “La Digital Transformation e le PMI italiane nel 2017” di TAG

 

L’interazione con i sistemi digitali sarà sempre più frequente e avere difronte una macchina che ti capisce e impara sempre meglio quello che vuoi, sicuramente potrà accelerare il processo.

Devi solo prepararti per questo.

Devi studiare e aumentare la giusta professionalità.

Vuoi evitare di essere sostituito  dai ROBOT?

Studia quello che serve per il presente digitale.

Ecco quali sono le professionalità che serviranno nei prossimi tre anni.

 *Tratto da “La Digital Transformation e le PMI italiane nel 2017” di TAG

Guarda l’interazione con il robot Pepper.

Resta inteso che la sicurezza non deve essere assolutamente secondaria o presa sottogamba.

Voglio segnalarti un libro interessante .

IL MITO DEL FATTORE “C”

Chiedi la tua copia cliccando qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.