Assemblea di Confindustria: Logistica e Marketing nella FABBRICA 4.0

Musica per le mie orecchie ascoltare il ministro Carlo Calenda dichiarare alla fine del suo incontro che investiranno in  Marketing per Fabbrica 4.0.

Che significa questo?

Non significa che ti daranno soldi per rifarti il catalogo prodotti.

Significa solo che faranno tutto quello che serve per  sensibilizzare le coscienze agli investimenti in INNOVAZIONE e DIGITALIZZAZIONE previsti nel piano FABBRICA 4.0

Ma cosa prevede?

img_7343

Un assaggio lo hai avuto anche quest’anno.

Hai fatto investimenti godendo del SUPERAMMORTAMENTO del 140%?

Bene!

Super Ammortamento confermato anche per il prossimo anno

Iper ammortamento solo per alcune categorie di investimenti:

  1. beni strumentali  controllati da sistemi computerizzati e gestito tramite  sensori e azionamenti
  2. sistemi per aumentare la  qualità e la sostenibilità
  3. dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro
  4. software,  piattaforme e applicazioni direttamente connessi ai macchinari di cui sopra

Fondo per la RICERCA aumentato del 100%

Fondo di Garanzia aumentato per rendere più facile l’accesso al credito da parte delle aziende con rating medio bassi.

E adesso cosa ti manca per non investire in innovazione?

Non sai cosa fare prima?

Non sai se investire sul prodotto o se investire sui processi?

E come fai a stabilire cosa è meglio tra l’uovo e la gallina?

Ti racconto cosa hanno dichiarato le aziende esperte di INNOVAZIONE che sono state scelte da Confindustria per esporre le loro storie di successo.

Ha iniziato Pasquale Casillo.

Il più grosso gruppo industriale Europeo del grano con oltre 1 Miliardo di Euro di fatturato ha dichiarato che la sua forza viene dall’umiltà di mettersi in gioco ogni giorno e ricominciare da zero ogni giorno. Ovviamente il Gruppo Casillo, ha iniziato un percorso di ammodernamento e di digitalizzazione da moltissimo tempo (io c’ero quando hanno deciso di implementare il WMS in logistica) e continuano sempre ad innovare perchè come dice l’ “UMILE” Pasquale Casillo:

“Nella società digitale, bisogna essere digitali e sbagliare poco perchè vince solo chi sbaglia poco”.

Le società Hevolus, Tera e Bosch hanno presentato le loro innovazioni non solo in termini di offerta verso il mercato ma sopratutto di innovazione inserita nei processo di produzione e di Logistica interna.

Bosch ha fatto grandi investimenti interni e ha adottato diverse modalità operative innovative come i carrelli di servizio di cui abbiamo anche parlato in un altro post oltre che carrelli per la distribuzione dei semilavorati. Tutto questo gli ha permesso di ottenere un sensibile riduzione dei tempi di percorrenza (-27%) e il ROI degli investimenti tecnologici è stato calcolato in appena 1,5 anni.

Oggi Bosch è orientata a fare investimenti verso veicoli interni  senza guidatore convinti che i robot aiuteranno le persone e non le sostituiranno. 

schermata-2016-11-24-alle-19-40-57

Dopo l’intervento del Dott. Fragasso di ANCE che ha evidenziato l’innovazione dei sistemi BIM nel settore della progettazione edile, e del Dott. Roberto Bianco, referente di Fabbrica 4.0 per Confindustria BARI/BAT che ci ha tenuto a evidenziare che non si tratta solo di digitalizzazione dei processi ma di AZIENDA da rifare in ottica INNOVATIVA.

Ha chiuso la prima carrellata l’anfitrione Dott. PERTOSA del Gruppo Angelo Investment MercMec

Pertosa non ha bisogno di parlare molto, parlano i risultati delle sue imprese.

Una carrellata in cui spiccano i sistemi elettronici per l’internet delle cose  che  SITAEL  sta già già realizzando e le innovazioni derivate dai sistemi di diagnostica della MERMEC integrati in innovativi strumenti per la LOGISTICA.

schermata-2016-11-24-alle-19-25-52

L’innovazione NOAH, di cui ti accenno solo per ragioni di cronaca, con l’obiettivo di andare presto a a conoscere tutti i dettagli, visto che si tratta di uno strumento dedicato al miglioramento dei carichi dei mezzi di trasporto.

 

E non ultimo l’impegno di investimenti in una startup Canadese per lo sviluppo del treno più veloce del mondo.

Insomma, in Confindustria si respirava aria di futuro presente, palpabile, vero! 

Il presidente Dott. Debartolomeo, il delegato Dott. Favuzzi erano ansiosi di ascoltare il ministro e non sono affatto rimasti delusi.

img_7344

Il Ministro Calenda ha  evidenziato che questa è l’ultima chiamata se vogliamo dare prosperità alle generazioni future.

Si deve interpretare il processo produttivo con ottica differente.

Si possono esternalizzare molte attività e si devono affidare ad aziende con singole specializzazioni.

Non ci si deve concentrare solo sul prodotto ma bisogna guardare con molta attenzione al mercato, bisogna fare ricerche e spingere sul Marketing per crescere.

Cosa aggiungere?

Sottoscrivo in pieno!

[grwebform url=”https://app.getresponse.com/view_webform.js?u=PR2p&wid=5582402″ css=”on” center=”off” center_margin=”200″/]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.